Uomini del Sud visti da vicino : Un caffè con Arturo Iannaccone

fiore arturo iannaccone in bianco e nero

Foto : Roma Febbraio 2009 , II Congresso nazionale MpA, Hotel Marriot

con Arturo Iannaccone e il compianto don Massimo Cuofano

 

Uomini del Sud visti da vicino : Un caffè con Arturo Iannaccone

Le  Due Sicilie sono per me è uno stato d’animo, un senso di appartenenza e una chiamata alle armi permanente.

Di Fiore Marro

Caserta 15 febbraio 2021

Ho avuto il piacere, nel 2008, di stringere una buona amicizia con Arturo Iannaccone, avellinese come me, conosciuto durante la stagione della fondazione dei Comitati Due Sicilie, quando come movimento confluimmo  in un progetto politico ambizioso (almeno nella prospettiva di voler migliorare le sorti del nostro mezzogiorno), quello dell’MpA di Raffaele Lombardo, movimento che è stato una sorta di antesignano del M5S,  almeno in teoria, abortito subito dopo forse pure perché troppo fuori dagli schemi, portatore di un messaggio che poteva essere troppo debordante per le sorti di un paese che si avviava alla deriva di oggi; io ero lì come segretario nazionale dei CDS e Iannaccone come deputato parlamentare fresco di nomina parlamentare. Continua a leggere

Un caffè con Gennaro Zona : ” Come ti finanzio il Nord”

zona_come_ti_finanzio_il_nord

Un caffè con Gennaro Zona  : ” Come ti finanzio il Nord”

Di Fiore Marro

Caserta 13 dicembre 2020

“La popolazione del nord in due categorie: la parte che è al potere privato, e la parte restante, il potere sa benissimo come stanno le cose ma si preoccupa unicamente di salvaguardare la propria posizione evitando che l’altra parte della popolazione prenda coscienza della situazione in cui si trova il Mezzogiorno.”

Gennaro Zona originario di Benevento si laurea in Scienze Politiche, indirizzo Economico con una tesi di  laurea che è tutto un programma per il suo futuro:” La politica economica per il Mezzogiorno d’Italia dal dopoguerra ad oggi”. Continua a leggere

Un caffè con Massimo Civale – Il patron della rivista più “bella” per i borbonici, “Una Miss per le Due Sicilie”

fiore e massimo civale

Un caffè con Massimo Civale –  Il patron della rivista più “bella” per i borbonici, “Una Miss per le Due Sicilie”

“La lontananza e l’esperienza negativa di alcuni Settentrionali nei confronti di noi del SUD, mi ha trasmesso quell’amore nei riguardi della mia terra”

di Fiore Marro

Caserta 25 novembre 2020

In questi giorni di Covid i ricordi belli, delle partecipazioni a convegni e a presenze in TV, sembrano ricordi lontani, quasi sbiaditi, eppure ci sono stati momenti carichi e intensi di adrenalina, perché c’era da raccontare le storie del sud borbonico, del glorioso passato delle regno delle Due Sicilie, attraverso i media e in questi ricordi c’è sempre Massimo Civale per il sottoscritto, personalmente non posso certo omettere che è stato lui a dare tempo molto tempo,alle mie apparizioni televisive e invitato a intervenire ai suoi affollati incontri, specie per il suo programma a me più caro,  cioè Una Miss per le Due Sicilie, a lui debbo molto anche in fatto di come esprimersi televisivamente, a lui devo riconoscere di avermi dato la possibilità di arrivare a molta gente cui prima non era possibile arrivare. Continua a leggere

Uomini del Sud Visti da vicino – Marcello Veneziani: quando l’integrità intellettuale supera gli steccati delle ideologie

marcello veneziani

Uomini del Sud visti da vicino – Marcello Veneziani: quando l’integrità intellettuale supera gli steccati delle ideologie

“Mi piace coltivare l’identità del sud, come fatto culturale, di costume, bellezza, gastronomia e memoria storica”

Di Fiore Marro

Caserta 10 ottobre 2020uando l’integrità intellettuale supera gli steccati delle ideologie

Le interviste che riguardano la mia collezione “Un Caffè con .. Uomini del Sud visti da vicino” ha avuto una matrice specifica, intervistare personaggi che hanno e continuano a dare un contributo importante al miglioramenti sociale, civile, storico e identitario del sud italico, con la regola fissa che ad essere intervistati comunque rimangano persone che ho avuto modo di conoscere individualmente, talvolta in maniera fortemente amicale; tuttavia, in questo caso, ho ritenuto giusto fare una eccezione alla regola, infatti con Marcello Veneziani non esiste una conoscenza personale, né un rapporto di amicizia, ma l’intervista per me era importante, per la stima, per la sua integrità intellettuale e soprattutto per quel bellissimo contributo dato alla Causa contenuto nel suo libro “Sud viaggio civile e sentimentale” Mondadori 2009, in cui parla per la prima volta anche del progetto Comitati Due Sicilie, raccontando un profilo preciso e puntuale di cosa si prefigge chi intraprende la strada dei CDS; per dovere di privacy non riporto lo scambio epistolare intrapreso tra il sottoscritto e il giornalista di origini pugliesi, ma posso garantire che è stata una piacevole conversazione che serberò gelosamente. Continua a leggere

Un caffè con Gianfranco Lucariello : Una icona del giornalismo sportivo napoletano e una bella figura di cronista innamorato del periodo borbonico.

fiore e lucariello

Fiore Marro e Gianfranco Lucariello a Gaeta 2020 in occasione della Commemorazione della caduta del regno delle Due Sicilie

Un caffè con Gianfranco  Lucariello : Una icona del giornalismo sportivo napoletano e una bella figura di cronista innamorato del periodo borbonico.

“C’è anche un crescendo nell’amore della gente del Sud verso l’antica Patria, le Due Sicilie. Eravamo in pochi, adesso siamo in tanti. E saremo sempre di più.”

Di Fiore Marro

Caserta 9 ottobre 2020

Non è semplice da spiegare, a chi non ha vissuto la provincia campana ed è stato tifoso del Napoli, cosa hanno rappresentato certe figure agli occhi di noi amanti, appassionati della maglia azzurra: Juliano, Bruscolotti, Musella , Vinicio, Antonio Scotti ( da lui appresi quella famosa frase che ancora oggi amo usare “ a mio sommesso avviso” ), Antonio Ghirelli, Gianfranco Lucariello sono stati la nostra guida, i nostri fari, quelli che allietavano le domenica pomeriggio in Tv o il lunedì mattina sui giornali. Continua a leggere

Un caffè con il Maestro Salvatore Musumeci, presidente del MIS

fiore a fagnano consegna tessera a salvo musumeci

Fagnano Castello 16 agosto 2016 scambio di bandiere della Trinacria e delle Due Sicilie tra Fiore Marro e Salvatore Musumeci

«Se consideriamo che il Regno di Sicilia aveva i suoi territori nel continente, non possiamo negare che c’è stato e continua ad esserci un forte legame storico, in parte linguistico e di sangue».

di Fiore Marro

Caserta 7 ottobre 2020

Ho avuto la fortuna di diventare amico di Salvatore Musumeci, grazie ai buoni uffici del professore Eduardo Spagnuolo, un’amicizia decennale la nostra, che è andata rinsaldandosi anno dopo anno,  nato a Santa Venerina (Ct) nel 1958, oltre agli studi Umanistici e Artistici, Maturità Classica, Maturità Magistrale, Diploma di Magistero Musicale, ha conseguito la Laurea in Scienze Politiche, prediligendo l’approfondimento delle materie storico-sociali. Continua a leggere

Un caffè con Luigi Fusco – Un professore identitario al servizio della Storia.

libro luigi fusco

Un caffè con Luigi Fusco – Un professore identitario al servizio della Storia.

“L’epoca pre-unitaria, ci ha fatto pervenire numerosissime testimonianze, dall’età antica al XIX secolo”

Il mio rapporto amicale con il professor Luigi Fusco ha origini lontane ed è nata grazie alla sua collaborazione con il sito telematico del Movimento Neoborbonico; all’epoca ero, come ruolo all’interno dell’associazione di Gennaro De Crescenzo, addetto alle relazioni pubbliche e curatore ufficiale del sito, in quegli anni Luigi collaborò con la realizzazione di interessanti pagine di storia che, ancora oggi, sono manna per chi volesse informarsi sulla gloriosa storia che ci circonda. Continua a leggere

Un caffè con ……..Antony Corbara: un menestrello del III millennio

sgarbi e masaniello

Un caffè con ……..Antony Corbara:  un menestrello del III millennio

“Il mio cassetto dei sogni non contiene le proporzioni del sogno stesso, quindi, ho dovuto occupare abusivamente tutto il tratto di cielo che va dalla Sicilia a Napoli.”

Di Fiore Marro

Caserta 1 settembre 2020

Antonino Condrò conosciuto anche come Antony Corbara, nativo di Taurianova (R.C.), è esperto in tecniche e strategie della comunicazione.

Oltre alla passione per la scrittura, dedica un forte impegno alla diffusione del pensiero meridionalista che l’ha reso protagonista di uno scontro pubblico con Vittorio Sgarbi, a Palmi, nell’Agosto del 2014, sulla questione “Bronzi no expo”. Continua a leggere

Un caffè con Ferdinando Luisi : Calcio e Identità

luisi

Un caffè con  Ferdinando Luisi : Calcio e Identità

Il futuro del Sud: “Senza mezzi termini : la piena indipendenza! Macroregione, federalismo, autonomia? Se attraverso queste stazioni intermedie l’arrivo é all’indipendenza, allora sono disposto a partecipare al viaggio. “

Di Fiore Marro

Caserta 28 agosto 2020

Ferdinando Luisi , padre di tre figli, nato a Benevento nel 1958, maturità classica, si trasferisce dall’età di 18anni a Napoli per il periodo del corso di laurea in Medicina e Chirurgia di 6 anni. Successivamente consegue anche la Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva (4 anni) e la Specializzazione in Medicina del lavoro (4 anni). Quindi Medico Chirurgo con esercizio della professione in Campania fino al 1988. Dal luglio del 1988 ad oggi vive e lavora in Friuli Venezia Giulia come Dirigente responsabile di Unità Territoriale in un Ente Pubblico. Oggi gli mancano 5 anni alla pensione . Continua a leggere

Intervista per il giornale Roma a Cosimo De Gioia ingegnere meccanico con le Due Sicilie nel cuore

de gioia a colori

Intervista per il giornale Roma a Cosimo De Gioia ingegnere meccanico con le Due Sicilie nel cuore

“ In realtà la Meccanica è prima di tutto una sapienza che accompagna l’uomo dall’invenzione della ruota alla costruzione dei missili che mandano le sonde spaziali su Marte.”

La Meccanica è prima di tutto una sapienza che accompagna l’uomo dall’invenzione della ruota alla costruzione dei missili che mandano le sonde spaziali su Marte

Cosimo de Gioia, generazione anni ’60, ingegnere meccanico, socio fondatore di Comitati  delle Due Sicilie, cavaliere dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, docente delle materie tecniche di un master per Traduttori tecnici di lingua inglese, scrittore, meridionalista, storico, presenterà  nel corso del raduno di Gaeta  il suo libro “Discorsi Duosiciliani”. Continua a leggere