50.000 Followers per la pagina Facebook Regno delle Due Sicilie

cds-foggia2

Il Sud è sempre stato povero ed ancora oggi paga il gap storico con il nord?

Falso!  50.000 Followers per la pagina Facebook Regno delle Due Sicilie – La

verità che non ci hanno detto

di Fiore Marro

Caserta 17 maggio 2020

Il Regno delle Due Sicilie era il terzo Stato più ricco ed avanzato al mondo, alla vigilia dell’Unità d’Italia contava, solo nella parte al di qua del faro (escludendo quindi la Sicilia) cinquemila industrie.

Il settore Industriale occupava 195 mila addetti. Le industrie del Regno delle Due Sicilie impiegavano il 27% del totale dei lavoratori di tutti gli Stati preunitari. Continua a leggere

Il ducato delle Due Sicilie in replica all’elemosina dello Stato

Castellino-del-Biferno-633x360

Il ducato delle Due Sicilie in replica all’elemosina dello Stato

Da sottolineare tra le altre azioni identitarie di Fratangelo una su tutte, sono oramai due anni che il sindaco di Castellino sul Biferno utilizza lo stemma borbonico per gli atti ufficiali del comune molisano.

Di Fiore Marro

11 maggio 2020

Di solito le rivoluzioni nascono da situazioni inaspettate, da momenti quasi anonimi: ero a Spalato quella domenica, quando si giocava Hujduk – Partizan, a godermi le gesta di Alan Boksic, era intuibile che quella partita non era solo di calcio, poi arrivò Arcan …; cominciò così anche in Irlanda, durante una parata Irish, Continua a leggere

La Calabria può ripartire solo dalla sua vera identità

bellotti

Mario Bellotti 

La Calabria può ripartire solo dalla sua vera identità

Mario Bellotti

Milano 20 gennaio 2020

“La Calabria è la più meravigliosa e drammatica parte della macroregione più straordinaria e disarmante d’Europa: troppo complicata per gli italiani”

Pubblichiamo di seguito una nota del dott. Mario Bellotti, Responsabile Nazionale per i Comitati Due Sicilie  Nord Italia, in merito alla prossima tornata elettorale regionale in Calabria. Continua a leggere

“Il tagliatore di teste” della Whirpool come un novello “Conte Ugolino” nato per sbaglio nelle Due Sicilie

whirlpool

“Il tagliatore di teste” della Whirpool come un novello “Conte Ugolino” nato per sbaglio nelle Due Sicilie

Suscita rabbia e compassione insieme, questo ragazzo pescarese sradicato, cinico e quasi ipnotizzato.

Di Fiore Marro

Caserta 18 ottobre 2019

È poco più che un ragazzo l’Amministratore Delegato più spietato nella cronaca di questi giorni, ha soli 43 anni.

Ha avuto la promozione ad inizio 2019, dopo alcuni anni di servizio presso la multinazionale Whirlpool, e scommettiamo che alla firma del nuovo incarico prestigioso e profumatamente retribuito gli è stato subito ben chiarito il suo primo obiettivo: chiudere il sito produttivo di Napoli, di cui era stato Direttore, e liberarsi del costo aziendale di quei 300 dipendenti. Continua a leggere

Battipaglia da fiore all’occhiello borbonico a discarica terzomondista

cds forza battipaglia

Battipaglia da fiore all’occhiello borbonico a discarica terzomondista

 I CDS vicini alla popolazione per questo dramma del III millennio

Di Fiore Marro

Caserta 10 ottobre 2019

Esiste un castello in cima ad una collina che da oltre 1000 anni fa da sentinella a una delle più fertili campagne della Campania. Quel luogo nel corso dei secoli ha visto intere generazioni di contadini amare e rispettare quelle terre rendendole così feconde da far germogliare ogni sorta di seme piantato o caduto dal cielo. Continua a leggere

I Confini e i Domini antichi importanti oggi più che mai.

dogane due sicilie

I Confini e i Domini antichi importanti oggi più che mai.

Una legge, un gruppo di appassionati , un confine storico e l’orgoglio riesplode tra la gente delle Due Sicilie

Di Fiore Marro

Caserta 9 aprile 2019

In questo fine settimana ho avuto modo di presenziare, a Civitella del Tronto, il progetto “Cippi Antichi di Confine”, idea proposta tra l’altro anche da esponenti di punta dei Comitati Due Sicilie abruzzesi.

Il progetto nasce alla buona, tipico delle migliori idee ma con il passare del tempo la proposta ha preso piede al punto che, l’operazione sta stringendo attorno a sé la parte migliore della comunità delle quattro Regioni coinvolte. Al convegno erano presenti autorità politiche ( sindaci, deputati) ed istituzionali (come il procuratore di Teramo), associazioni ( con il sottoscritto, immodestamente al desco in questione, e con l’avvocato Franco Ciufo referente dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio per Abruzzo e Molise), tutti assieme per raggiungere un obiettivo si nobile ma anche molto funzionale per la popolazione. Continua a leggere

REDDITO DI CITTADINANZA: ALCUNE CONSIDERAZIONI.

di Gennaro Zona

Milano, 18 novembre 2018

2riprova

Da quando il Movimento 5 stelle lo ha presentato come programma per le elezioni, successivamente vinte soprattutto con il voto del Sud, al Nord tutti o quasi, si sono applicati alla denigrazione del Sud; tanto per non perdere l’abitudine. Lo spunto per questa disamina me lo ha dato il settentrionale Briatore; cito testualmente le sue parole : “Al Sud la gente non ha voglia di lavorare. Se adesso danno pure il reddito di cittadinanza, questa sembra una follia vera. Per me è una follia perché paghi la gente che sta sul divano; sul divano ci sono già gratis. Poi addirittura li paghi. Prenderanno il divano a due piazze. Investimenti in Meridione ? Ci sono difficoltà enormi e la gente non ha voglia”. Continua a leggere

Gennaro De Crescenzo protesta e scrive al giornale Grazia

grazia-no-grazie

Gennaro De Crescenzo protesta e scrive al giornale Grazia

Di Fiore Marro

Caserta 24 settembre 2018

L’isola dell’ingiustizia – Alcatraz è un film del 1995 diretto da Marc Rocco, con Christian Slater e Kevin Bacon, quest’ultimo nel ruolo di un detenuto del famoso e terribile carcere americano; proprio per bocca del protagonista interpretato da Kevin Bacon, Continua a leggere

San Giorgio a Cremano, scaccia i Savoia: la piazza del Municipio ritorna borbonica passa a Carlo di Borbone

comune-san-giorgio-a-cremano-2-960x600-696x435

San Giorgio a Cremano, scaccia i Savoia: la piazza del Municipio ritorna borbonica passa a Carlo di Borbone

Cambio di denominazione, riconoscimento  a Carlo di Borbone, il sovrano che si definì napolitano

Di Fiore Marro

Caserta 13 settembre 2018

Capitò nel 2013 che a Castel San Giorgio in provincia di Salerno, la allora sezione CDS richiese e ottenne l’intitolazione di una piazza al più sventurato dei principi borbonici, SAR Francesco II ultimo re delle Due Sicilie, uomo superiore e pio, che pagò con l’esilio la sua nobile cavalleria; poco tempo dopo in provincia di Caserta precisamente nel Comune di Ciorlano, si ripeté il miracolo e anche in quel luogo, fu intitolata una piazza a Francesco II; Continua a leggere

‘0 Trammammuro –Il primo ascensore fu iniziativa napoletana

ascensore

‘0 Trammammuro –Il primo ascensore fu iniziativa napoletana

Di Fiore Marro

Caserta 3 settembre 2018

“ ‘O Trammammuro”- ci disse Rafa Benitez, in Tv, quando all’allora allenatore del Napoli calcio fu chiesto quale parola napoletana avesse appreso per prima. Quella parola di sicuro fece sorridere molti conoscenti della lingua di Partenope ma di sicuro a molti suscitò la voglia di capire di cosa si trattasse, visto che non è certo una parola di uso comune, perché termine antico e perlopiù in disuso. Un grande bravo al tecnico iberico per la sua scelta raffinata, cosa non rara per lui, uomo di cultura . Continua a leggere