I Catalani sono i ricchi di Spagna, altro che Due Sicilie. Per loro è solo una questione di soldi, null’altro.

I Catalani sono i ricchi di Spagna, altro che Due Sicilie. Per loro è solo una questione di soldi, null’altro.

Di Fiore Marro

Caserta 24 settembre 2017

Confesso di essere un pizzico invidioso, dei catalani, per quel che stanno vivendo in questi giorni, ma mai e poi mai però la mia visione del momento mi ha spinto a paragonarmi a loro; niente contro quelli che vogliono autodeterminarsi in casa loro, però nessun paragone, per carità.

Tra l’altro ho sempre sostenuto che la Catalunya in Spagna è come la Padania in Italia, stesse idee, stesso modus operandi, stessa idea , quella che vede i ricchi ribellarsi ai poveri, una sorta di Robin Hood al contrario.

Mi è capitato, tra l’altro,di leggere in giro di meridionalisti ( che brutta parola sich!) che si raffrontano nella questione iberica, paragonandosi appunto con i catalani, per la verità costoro a me ricordano più i Camiciotti Siciliani, che nel corso della ribellione siciliana del 1848, tentarono di scacciare il Borbone, ci misero tanto impegno che alla fine  donarono il regno mani e piedi ai piemontesi. I catalani  stanno facendo di tutto per liberarsi da un Borbone pure loro, per poi prostrarsi alla Merkel, con l’appoggio di un altro purosangue amante del Caos Mondiale, quel George Soros che, al solo pensiero di quel che rappresenta, sparisce in me quella mia punta di invidia per la Generalitat .

Sulla rete, oramai fonte inesauribile di notizie, si riscontra l’apoteosi meridiana, tra grida di Giubilo ed esaltazioni collettive sembrano ritornati i liberali a Napoli, insomma qui è tornata  gente che di certo all’epoca delle Due Sicilie fecero entrare i francesi a scapito del Reame, allora come oggi  sempre le stesse facce, sempre la stessa gente, sempre gli stessi confusionari, sembra sia ritornato l’esercito del Facite Ammuina; sono sicuro che quelli che protestano contro i Borbone in Spagna adesso, avrebbero fatto la stessa nelle Due Sicilie nell’800. Tra l’altro vista la rassomiglianza tra catalani e padani, mi piacerebbe capire perché ai primi dobbiamo dare credito e agli altri no.

Come duosiciliano ribadisco che questa non è la mia lotta, e sinceramente non ho simpatia della Catalogna, come non ne ho della Padania, visto che tutto quel che si sta muovendo  è finalizzato solo attorno al dio danaro, altro che identità. Tra l’altro voglio rammentare il referendum scozzese, di qualche mese addietro che tanto aveva infervorato il mondo indipendentista , finito con un piatto di Haggis…

I Catalani sono i ricchi di Spagna, altro che Due Sicilie. Per loro è solo una questione di soldi, null’altro.

Pensiamo a noi, che per raggiungere 10.000 firme virtuali, una miseria, paragonata alle tante chiacchiere telematiche di eroi da tastiera meridionalisti,  che per ribadire e supportare la mozione dei 5 stelle, presso la Regione Puglia, per quel che riguarda la giornata della memoria dei martiri del Sud,  c’avimma mise nu mese.

Paragonare le nostre spettanze con quelle catalane rimane a mio sommesso avviso un paragone assurdo. Cari amici documentatevi sulle balle che raccontano i catalani. I catalani sono come certi nordisti nostrani che vogliono staccare dallo stato centrale perché sono ricchi.

Nuje simme seri, almeno spero.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>