Cialdini non A? piA? napoletano

nocialdini
A cura di Rino Cuomo – San Nicola La Strada 26 aprile 2017
Questa meravigliosa notizia, prima mi ha incuriosito e poi mi ha fatto impazzire di gioia. La revoca della cittadinanza onoraria al generale Enrico Cialdini A? stata approvata in giunta, su proposta del sindaco De Magistris, il 20/04/2017 ed A? stata decisa “come atto di riconoscimento della memoria storica delle vittime delle stragi che il generale Cialdini ha perpetrato nel nostro territorio e nel Mezzogiorno d’Italia.”
Mi sono chiesto subito da chi e quando venne conferito questo grande onore al generale stragista. Ho fatto delle ricerche e son venuto a sapere che il 21 febbraio del 1861, fA? il sindaco di Napoli di allora Andrea Colonna conte di Stigliano a firmare l’atto di grande onorificenza per il generale Cialdini. Andrea Colonna era di fresca nomina come sindaco ed aveva abbracciato subito la nuova dinastia e per questo , in seguito, venne beneficato con il seggio senatoriale nel nuovo parlamento.

Erano trascorsi solo otto giorni dalle resa di Francesco II e si sentiva ancora l’eco dei bombardamenti ordinati da Cialdini , nonostante gli accordi di resa.
Questi bombardamenti provocarono ulteriori morti anche di donne e bambini.
Mi riempie di gioia questa revoca e l’interpreto anche come una sorta di premio al lavoro e all’impegno di quegli storici, studiosi e militanti delle varie associazioni culturali che da alcuni anni , Ai??attrraverso un’attento revisionismo storico, Ai??riscrivono la storia risorgimentale facendo crollare miti ed eroi.
Con la mente sono andato subito a Pontelandolfo e Casalduni, dove mi reco ogni anno il 14 agosto , insieme ad altri amici, a commemorare le vittime di quelle vili stragi ordinate dal famigerato generale Cialdini e mi A? sembrato di vedere i prati del nostro Sannio ancora piA? rigogliosi e ridenti . E’ evidente che festeggiano anche loro, con l’esplosione dei colori primaverili , la delibera della giunta comunale di Napoli.
Da duosiciliano convinto , mi auguro che altre istituzioni pubbliche possano intervenire, dando il loro contributo per fare emergere la veritAi?? sulle vicende risorgimentali che portarono al processo di unificazione.
Rino Cuomo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>