Radici di Roccia

radici di rocca libro tortorella
Pubblichiamo di seguito la recensione del libro del nostro responsabile CDS Nord, Vincenzo Tortorella, ad opera del Dott. Carlangelo Scillamà Chiarandà.
Da premettere che l’opera di Vincenzo è la prima edita dai Comitati Due Sicilie.

Continua con questo libro Radici di Roccia il viaggio nella memoria dei luoghi di Vincenzo Tortorella. I luoghi sono quelli più cari e vicini a Vincenzo: i Monti Alburni, Sicignano, Paestum, la valle del Sele, dove la storia puntualmente ed attentamente ricercata e riportata dall’autore si fonde con la leggenda e ricostruisce un passato di genti che hanno costruito, vissuto, si sono battuti e tante volte sono morti nella loro terra, per la loro terra. Memoria che i luoghi stessi raccontano con i resti di imponenti castelli, ormai in rovina e quasi nascosti dalla vegetazione, un tempo fieri ed inespugnabili e di mura possenti ed inattaccabili , nel lungo svolgersi dei tempi vinte e poi crollate. Raccontano di Re che fondarono città ormai scomparse, di battaglie e di assedi e di saccheggi, di fulgidi eroi e di principi sanguinari e dissoluti, perché queste pietre sono le radici di millenaria roccia di questi luoghi. Radici di Roccia A? anche metafora di quanto il passato di questi territori, sia indissolubilmente legato e permei il presente sia a livello individuale che nella memoria collettiva delle genti che vi vivono, memoria inconscia, radici dell’anima. Questo libretto, cosi lo definisce Vincenzo Tortorella , non ha velleità di trattato storico , ma la ricerca degli eventi accaduti A? puntuale, precisa, puntigliosa e del lavoro storico ha tutta la dignità ed autorevolezza e se gli eventi talvolta hanno il sapore epico della leggenda questo avviene soltanto perché la storia nel suo accadere non finisce mai di stupire e sa costruire eventi degni del miglior novelliere.

Carlangelo Scillamà Chiarandà

Comitati Due Sicilie – Roma.

P.S. Per contatti – http://www.lulu.com/shop/search.ep?contributorId=1324083

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>