La lunga estate del CDS Calabria

cdscalabriaLuisa Matera – Monteleone (Vibo Valenzia)Ai??28 Agosto 2013

Quella dei CDS non A? solo una romantica rievocazione di un passato glorioso. A? altro, molto altro: A? passione! La passione che scorre nelle vene duosiciliane!

Le bianche bandiere svolazzanti diffondono, con il loro movimento, il sentimento dai??i??amore per la patria e le sue origini. La passione porta voglia di giocare e di scommettere e i CDS anche questa volta hanno vinto con le loro iniziative volte a far conoscere la vera storia del Sud Italia.

A? finito il tempo della menzogna. La menzogna per vivere ha bisogno di essere sostenuta da altre menzogne A? cosAi?? che si crea il circolo viziosoai??i?? ora A? il momento della veritAi??. La veritAi?? A? sempre una. Una soltanto. E sostiene se stessa.

Sono tre le iniziative nel territorio calabrese poco distanti lai??i??una dallai??i??altra: il 13 luglio a Paola (Cs) il primo raduno della SacralitAi?? Duosiciliana, voluto e organizzata dalla dottoressa Maria Lombardo, volta a onorare il Santo Patrono della Calabria: San Francesco di Paola! Negli incontri briganteschi non possono certo mancare gli storici che raccontano quanto A? accaduto 152 anni fa.

Con lai??i??amor patrio che li contraddistingue raccontano e si commuovono e regalano parte del loro essere a chi vuole sapere e comprendereai??i??

Non A? stata solo una romantica passeggiata a cavallo ma la rievocazione di un passato glorioso che non puA? piA? tacere, anzi preme e vuole strada per sAi??. Il folto corteo brigantesco si A? avviato allai??i??ingresso del Santuario seguito dai cavalli in rispettoso andamento.

Allai??i??interno un sacro raccoglimento in preghiera e il dono di una bandiera al Santo Paolano. Alle 17ai??i??30 incontro presso lai??i??auditorium comunale di Paola dove i relatori sono stati la dott. Maria Lombardo e Fiore Marro, presidente nazionale CDS.

La seconda iniziativa si A? svolta a Girifalco (Cz). ai???La notte del briganteai??i?? ha vestito per una serata la cittadina delle bandiere bianco gigliate, con lai??i??ineccepibile capacitAi?? organizzativa dellai??i??Associazione Radicando e dellai??i??amministrazione girifalchese.

Un mare di persone ha assistito alle numerose manifestazioni che si sono svolte per le strade dalle 17ai??i??30 in poi sfidando il sole cocente. Per le vie della cittAi?? hanno sfilato i figuranti con costumi briganteschi e la controparte rappresentata da un manipolo di Garibaldini. In contrapposizione al periodo rappresentato sfilavano colorate auto dai??i??epoca!

Non poteva certo mancare la formazione di gruppi meridionalisti tra cui i CDS capeggiati dal coordinatore regionale Saro Messina coadiuvato dal referente catanzarese Francesco Camastra. Presenza assidua quella del calabrese trapiantato ad Alessandria, Francesco Sorace che ricopre il ruolo di coordinatore dei Comitati Due Sicilie Piemonte.

Lai??i??autore del libro ai??? Ninco Nanco deve morire ai??? testo edito da Rubbettino Editore giunge in perfetto orario in una sala consiliare gremita in ogni dove. In circa unai??i??ora si sono susseguiti i relatori fin quando la parola passa al maestro Bennato, il quale tesse le lodi della terra di Calabria e delizia i presenti con uno dei suoi capolavori per eccellenza, prima del grande concerto che il cantante ha tenuto nella piazza del paese.

Di particolare interesse le note di ai???Brigante se moreai???, ai???Ninco Nanco deve morireai??? ed il ai???Sorriso di Michelaai???.

Non potevano certo mancare i prodotti tipici e piatti locali cucinati dai ristoratori accogliendo i turisti che volevano assaporare il morzeddhu piatto tipico del catanzarese.

Ultima iniziativa ma non certo meno importante A? stata quella di Vibo Marina del 13 agosto. Allai??i??interno della fiera dellai??i??emigrante, organizzata dallai??i??Associazione ai???Il Faroai??i??, una valida presenza quella dellai??i??instancabile Saro Messina che ha illustrato ai vari visitatori del gazebo allestito per lai??i??occasione, la storia del Sud martoriato, offrendo accoglienza e la possibilitAi?? di acquistare libri scritti da autori meridionali e bellissime magliette andate letteralmente a ruba.

Turisti curiosi, emigrati tornati per le ferie, tanta davvero tanta genteai??i?? molti increduli perchAi?? la storia non A? mai stata dalla nostra parte. Si deve molto a chi con spirito di sacrificio porta non solo folklore ma veritAi??ai??i?? incredibile concerto dei ai???lira battenteai??i?? interessante gruppo musicale, che ha eseguito in maniera eccellente brani dialettali e tarantelle brigantesche chiudendo la serata in allegria.

Lai??i??attivitAi?? dei CDS non si fermerAi?? perchAi?? molto cai??i??A? ancora da fare e da direai??i?? ci rivedremo presto!

Un pensiero su “La lunga estate del CDS Calabria

  1. Ottimo articolo, gent. ma Luisa Matera.Aggiungo solo che il prossimo incontro è per il 16 Settembre a San Lucido(Cosenza)dove verrà festeggiato(visto che è il suo compleanno)il nostro Cardinale Ruffo di Calabria

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>