9Ai?? Reggimento ai???Puglia ai???

9Ai?? Reggimento ai???Puglia ai???

A cura di Fiore Marro

9Ai?? Reggimento ai???Puglia ai???

Gennaio 1860: Comanda il reggimento di stanza a Palermo il tenente colonnello Gennaro Marulli .

Maggio 1860: Il 27 il reggimento con alla testa il Marulli difende Porta Maqueda a Palermo dall’attacco di Garibaldi.

Muore il maggiore Orlando e sono feriti seriamente lo stesso Marulli e il maggiore D’Alessio, Il colonnello Marulli viene decorato con la croce di ufficiale di S. Giorgio ed una pensione annua di 100 ducati e premiato al comando del 1Ai?? granatieri della guardia.

Si distinguono per capacitAi?? militare e coraggio il capitano Pergola e il tenente TalA?, danno prova di forte senso dell’onore militare i capitani Garofano, Ansaldi, Pistorio e Portolano, grande attaccamento alla bandiera delle Due Sicilie distinguendosi per abnegazione sono i subalterni Palladino, Bilancia, Risceglie, De Lisi e Rinaldi.

Giugno 1860: Il 18 assume il comando del reggimento il colonnello Girolamo De Liguoro.

Il corpo A? assegnato alla brigata di fanteria De CornA? di stanza a Capua.

Settembre 1860: Il reggimento A? inviato a Napoli e viene acquartierato nel Castel Nuovo dove A? adibito alla sua custodia.

Il 7 settembre il colonnello De Liguoro decide di raggiungere Capua e percorrendo le vie della capitale conduce i suoi uomini dietro il Volturno.

Ottobre 1860: Il reggimento partecipa allo scontro del Volturno distinguendosi per l’attacco verso S. Maria. Sono decorati il colonnello De Liguoro, il capitano Pistorio, i tenenti Bilancia, Colascibetta, TalA? e l’alfiere Ammirante .

I tenenti Colucci e Montanaro moriranno per le ferite inferte dagli invasori sardi.

Novembre 1860: Il reggimento si scioglie dopo la resa di Capua.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>