Il motivo per cui ci chiamano Mezzogiorno

napoli-bambino-piscia-sui-savoia

Il motivo per cui ci chiamano Mezzogiorno

di Fiore Marro

Caserta 17 settembre 2017

In 156 anni della storia italiana, lo “stivale” è stato spesso  oggetto di particolari attenzioni da parte di altre Nazioni . Da noi, al Sud, si è iniziato durante le campagne con l’invasione  tosco – padana, per la cosiddetta unità d’Italia, quando l’interesse della corona britannica era volta alla crisi e allo sconvolgimento violento del Regno delle Due Sicilie, per l’affermazione del loro modello politico di sviluppo e pseudo progresso e per la definizione di una Sicilia inglese a guardia dei traffici commerciali del Mare Mediterraneo, Continua a leggere

Le statue degli “Eroi” che cadono giù per mano degli uomini semplici.

statua-lee

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le statue degli “Eroi” che cadono giù per mano degli uomini semplici.

Di Fiore Marro

Caserta 10 settembre 2017

Intanto  l’ex  sindaco di Cerreto Sannita, Pasquale Santagata, dedica una strada a Cosimo Giordano, “brigante” ma che dopo un successivo riesame viene identificato come serio resistente e difensore dei cittadini una volta sudditi del Borbone . Nello stesso momento De Magistris e altri sindaci, cancellano o provano a farlo, il nome di Enrico Cialdini, eroe italiano di un Risorgimento che non appartiene certo ai popoli del meridione Continua a leggere

L’Italia e le sue verminose camarille

camarille

L’Italia e le sue verminose camarille

Di Fiore Marro

Caserta

1 settembre 2017

Si racconta, ho letto da qualche parte ultimamente, che durante il fascismo, un autorevole personaggio siciliano scrisse a Mussolini che per stroncare questo formidabile centro di infezione (la Mafia) bisognava spezzare “le losche combriccole e le verminose camarille”. Continua a leggere

Quella brutta insofferenza giacobina verso il “Giorno della memoria per le vittime sudiste dell’Unità”.

lapide-spezzata-a-fenestrelle

Quella brutta insofferenza giacobina verso il “Giorno della memoria per le vittime sudiste dell’Unità”.

di Fiore Marro

Caserta 29 agosto 2017

La proposta del Movimento 5Stelle, approvata dal Consiglio regionale pugliese e dal presidente della Giunta Michele Emiliano, sull’istituzione – il 13 febbraio – di “Una giornata in memoria” delle centinaia di migliaia di vittime sudiste uccise nell’Ottocento, durante l’invasione dell’esercito garibaldese prima e tosco – padano dopo, Continua a leggere

Il presidente CDS Fiore Marro & la Dieta borbonica al tempo del Regno delle due Sicilie

fiore-intervista-marotta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fiore Marro

Il presidente CDS Fiore Marro & la Dieta borbonica al tempo del Regno delle due Sicilie

Di Redazione Gazzetta di Napoli – 21 luglio 2017

 a cura di Enrico Marotta.

Lei è il presidente del CDS (Comitato Due Sicilie), quali sono i suoi compiti e com’è incardinato il movimento nell’attuale contesto sociale meridionale? Continua a leggere

LA MARINA NEL REGNO DELLE DUE SICILIE:

fiore-la-marina-foto-cimmino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La mia relazione per la conferenza su : LA MARINA NEL REGNO DELLE DUE SICILIE:

Napoli 10 giugno 2017  

      

Andare, andare, simme tutt’eguale

affacciati alle sponde dello stesso mare

e nisciuno è pirata e nisciuno è emigrante

simme tutte naviganti

Bennato Che il Mediterraneo sia

Non si può non rammentare che i saraceni e i pirati barbareschi avevano infestato le nostre coste dalla caduta dell’impero romano fino alla venuta di Carlo di Borbone. Con Carlo nel 1738 comincia l’organizzazione di una vera e propria flotta a difesa del regno, quindi si mettono in moto gli arsenali di Napoli e si dispongono le navi sullo Jonio, Sicilia e Tirreno. Continua a leggere

Intervento a San Giorgio del Sannio – Storia, arte e Briganti.

san-giorgio-del-sannio-sfilata-brigantelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I Piccoli “Briganti” di San Giorgio del Sannio.

 

Intervento a San Giorgio del Sannio – Storia, arte e Briganti.

San Giorgio 31 maggio 2017.

“Nel paese della bugia, la verità è una malattia”- diceva lo scrittore Gianni Rodari.

Quando si raccontano le storie dei Briganti, dei nostri Briganti,questo pensiero andrebbe messo sempre in risalto. Le bugie, sul nostro passato, e sui nostri avi, le abbiamo sentite dire per anni, da parte di scrittori,  giornalisti , sui sussidiari delle scuole minori,o ancora, ad esempio, sui social , oggi punto di riferimento per i più. Continua a leggere

Sentenza d’Appello vergognosa per Villella, i resti rimangono a Torino.

villella-nrgato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sentenza  d’Appello vergognosa per Villella, i resti rimangono a Torino.

 

Di Fiore Marro

Caserta 19 maggio 2017

Povero Villella, usato come se fosse un oggetto , come se fosse un pezzo da museo egizio, costretto a rimanere in bella mostra, per la gioia di chi non ha rispetto per la morte, in quel lurido museo torinese dedicato a Cesare Lombroso. Continua a leggere

La mia Gaeta e quella dei CDS – Febbraio 2017

fiore-10-anni-cds-la-torta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La torta del decennale offerta dagli amici de ” Le ali di Checco”

 

La mia Gaeta e quella dei CDS

Caserta 13 febbraio 2017

Nonostante le centinaia di incontri fatti in giro per le Due Sicilie, il momento di Gaeta rimane comunque e sempre un’emozione forte, l’emozione . Continua a leggere

Il “Meridionalismo” di Gigi Di Fiore : Ricostruire l’identità perduta.

fiore-intervista-di-fiore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un caffè con  Gigi Di Fiore

Intervista per il Roma di giovedì 29 dicembre 2016

Gigi Di Fiore non è un cronista di storie borboniche ma Il Cronista, colui che ha dato da sempre voce alle Storie dei Vinti del Risorgimento come recita un suo libro. Giornalista attento sia sul fronte duosiciliano che quello della malavita definita camorra, è uno dei punti di riferimento del cosmo meridionalista, si può azzardare sia parte integrante dell’intellighenzia partenopea che da anni racconta in maniera limpida e sempre documentata le storie accadute nelle nostre contrade. Continua a leggere