Alza Bandiera a Civitella del Tronto un documentario per ricordare Ponzano con “I giorni della memoria dei popoli delle due sicilie”

Civitella del Tronto, 2 aprile 2017

Si è conclusa la manifestazione dei Giorni della Memoria dei popoli delle due sicilie, con la realizzazione di un documentario storico culturale l’evento a Civitella del Tronto. L’evento ha avuto inizio il primo aprile e terminato il 2 Aprile 2017. Tra gli obbiettivi prefissi dall’associazione nazionale dei Comitati delle due sicilie, quello di destinare un ricavato dell’ingresso alla fortezza di Civitella, per i cittadini di Ponzano, frazione di Civitella. Continua a leggere

Quell’interesse dei Borbone per le “cose antiche”.

egitto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quell’interesse dei Borbone per le “cose antiche”

di Lucia Di Mauro

Napoli 13 gennaio 2017

“Canto ‘e ‘sta Terra mia, ‘na terra senza valore, ca, nun se sape comme, ha avuto sempe ‘n invasore”- intona Lina Sastri in una splendida canzone nel film “Li chiamarono briganti”.

Terra “umiliata e offesa”, la nostra, ma oggetto di attenzione da parte di tanti e voluta forse da troppi. Continua a leggere

GAETA 2017 RADUNO IDENTITARIO “UN MATTONE E UN FIORE”

15878821_10210137453105172_1449349496_nL’evento più importante nella tre giorni di Gaeta quest’anno sarà quello dedicato al Monumento per la Memoria dei Popoli delle Due Sicilie.

UN MATTONE E UN FIORE… UN MONUMENTO PER LA MEMORIA DEI POPOLI DELLE DUE SICILIE “La memoria mondata dalle incrostazioni della ‘storia costruita’ deve avere le sue pagine, i suoi altari, i giorni del dolore: non basta ammetterla, bisogna narrarla, insegnarla, esporla. Continua a leggere

Unità d’Italia a quale costo per il Sud?

15497916_10207863445445067_245168800_n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Caserta 16 dicembre 2016

Ufficio Comunicazione.

Identità e memoria da ricostruire Giovedì 22 dicembre 2016 dalle ore 17.30 presso l’Aula Consiliare del Comune di Teverola ( Ce.) I Comitati Due Sicilie parteciperanno all’evento organizzato dalla associazione culturale “Insieme per Teverola” un gruppo di giovani identitari che ha a capo come Presidente dell’associazione Carlo Aquilone; Continua a leggere

L’associazione “Gli Allori” presenta il libro dal titolo “Codice Inverso”, con Fiore Marro e il sostituto procuratore Fucci

cds-e-nardi-dicembre-2016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’associazione “Gli Allori” presenta il libro dal titolo “Codice Inverso”, con Fiore Marro e il sostituto procuratore Fucci

SAN NICOLA LA STRADA – Venerdì 16 dicembre 2016, con inizio alle ore 17,30, nel Convitto Borbonico di San Nicola la Strada “Santa Maria delle Grazie”, nell’ambito della rassegna culturale “Gli Amici di Penna” l’Associazione “Gli Allori”, presenterà il libro inchiesta dal titolo “Codice Inverso” della giornalista casertana, Francesca Nardi. Continua a leggere

‘O Surdato ‘e Gaeta rivive a San Lorenzo Maggiore

15280932_10207688146022691_658374475_ndi Chiara Foti

Terra di Lavoro 28.11.2016

Lunedì 19 dicembre 2016, nella splendida cornice di San Lorenzo Maggiore, ubicata sulla celebre via dei presepi di San Gregorio Armeno, che tanto si adatta all’atmosfera natalizia di questa settimana, andrà inscena la nota poesia di Ferdinando Russo ‘O Surdato ‘e Gaeta in versione integrale e per la prima volta in assoluto, anche musicata.  Continua a leggere

UNA LAPIDE E UNA STRADA PER FRA’ DIAVOLO, EROE DEL SUD A 210 ANNI DALLA MORTE

220px-michele_pezza_using_guerrilla_warfare_against_the_french_in_italy Caserta 11 11 2016

Chiara Foti

– Michele Pezza (detto Fra Diavolo) è stato per quanti conoscono la storia del Sud, un eroe della restaurazione borbonica che dai confini nord del Regno si impegnò a liberare Napoli. Fu giustiziato l’11 novembre 1806 mediante impiccagione a Piazza Mercato, durante il decennio francese. Continua a leggere

Evento identitario: S. Messa delle Bandiere

schermata-2016-11-10-alle-13-57-34

Formia 10 novembre 2016

di Chiara Foti

E’ antica la tradizione secondo la quale nel Regno delle Due Sicilie, si benedicevano le bandiere nazionali. La benedizione avveniva l’otto dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione, poichè la Vergine Immacolata è compatrona assieme a San Francesco di Paola, del Regno delle Due Sicilie e a tutt’oggi molto venerata nella città partenopea come in tutto il sud Italia. Continua a leggere