Prospettive indecenti

vox-populiDa tante parti volono voci sul patto tra Roma e le regioni del nord a danno delle aree meridionali del Paese.

Premetto che le decisioni vengono prese dai rappresentanti politici che avete e che idolatrate di continuo sulle pagine dei social e al bar, ma questo è un altro discorso, lasciamo stare.

Tanti protendono a far attivare addizionali regionali sulle imprese che hanno sede al nord, e questa sarebbe una catastrofe epocale, quelle imprese tartassate potrebbero decidere di allontanarsi dal sud per cercare “paradisi fiscali” dove poter aprire nuovi stabilimenti.

Cosa fare allora?

In primo luogo ridurre al minimo o addirittura togliere le addizionali regionali per favorire l’inserimento di nuove realtà industriali che pur di mantenere il marchio “Made in Italy” sacrificherebbero un po di soldi per costruire nuovi insediamenti assumendo personale locale, in tal modo si avrebbe più denaro circolante e si eviterebbe la diaspora di cervelli e braccia.

Quel denaro, nel caso che l’offerta sia allettante, potrebbe essere reinvestito in loco per far sviluppare l’agricoltura e i prodotti locali (altri posti di lavoro), migliorare l’offerta turistica per accogliere un numero sempre maggiore di visitatori nei siti più belli del mondo che ci circondano (altri posti di lavoro tra aziende ricettive e di produzione di eccellenze agroalimentari).

Siccome però a dirlo è un idealista incompetente questo pensiero resterà solo nella mia mente e magari in tanti mi derideranno,

onestamente …. ME NE FREGO.

Vincenzo Tortorella (CDS Terre di San Marco)

“Q.M. – Questione Meridionale”, il progetto editoriale identitario

giammarino

“Q.M. – Questione Meridionale”, il progetto editoriale identitario

Di Fiore Marro

Caserta 31 maggio 2018

C’è stato un appello dell’amico Rino Genovese, che esortava a seguire e soprattutto leggere un libro importantissimo, per chi vuole sapere di più, sulla Questione Meridionale, dopo che anche il vostro bravo cronista ha letto l’ottima pubblicazione della Giammarino Editore, raccolgo immodestamente, il testimone, dell’invito lanciato da Genovese e sollecito gli amici che mi leggono dalle pagine di Belvederenews, e chiedono come fare per leggere “Q.M. – Questione Meridionale”, di cercare la nuova pubblicazione di approfondimento trimestrale che ha sostituito Il Brigante Magazine. Continua a leggere

I soci e gli amici dei CDS USA in questa Giornata della Memoria dei Caduti del Regno delle Due Sicilie

fiore-al-giubileo-con-i-cds-e-santelia-foto-foti

COMITATI DUE SICILIE USA

COMUNICATO STAMPA

New York- 13 febbraio 2018

I soci e gli amici dei CDS USA in questa Giornata della Memoria dei Caduti del Regno delle Due Sicilie ricordano tutte le vittime del Risorgimento ed i molti sacrifici e sofferenze subiti dai Duosiciliani dal 1860 fino ai giorni nostri. Da ormai venti anni con orgoglio e amore per la nostra terra d’origine combattiamo all’estero per la dignità della nostra gente. Dagli Stati Uniti, dove le Due Sicilie sotto S.M. Ferdinando I aprì la prima ambasciata di uno stato italiano ed una grande rete consolare da New York, Boston, e Washington a Savannah, Mobile e New Orleans, siamo orgogliosi di rilanciare programmi per diffondere la conoscenza della nostra storia e della nostra cultura. Continua a leggere

Grazie a Dio sono borbonico!!! (Lettera ai neoborbonici estate 2005)

maxresdefault

Grazie a Dio sono borbonico!!! (Lettera ai neoborbonici Ai??estate 2005)

Sembra ieri.

Di Fiore Marro

Caserta 12 febbraio 2018

Scoprirsi borbonico è un caso, un colpo di fortuna.

Chi nasce nell’ex regno duosiciliano, da 146 anni a questa parte, non ha nessuna opportunità di riscoprire le proprie origini storiche, nessun motivo di vanto nell’essere nato al di qua del Tevere.

Lo stato italiano, la scuola italiana, i media italiani hanno con precisione chirurgica evirato qualsiasi riferimento all’identità preunitaria,alla provenienza storica dei cittadini del sud italiano. Continua a leggere

UN DOCENTE BORBONICO AL NORD? UNA SPLENDIDA RARITAai??i??!

 

giuseppe-de-cicco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giuseppe De Cicco nuovo referente CDS Emilia – Romagna.

 

UN DOCENTE BORBONICO AL NORD? UNA SPLENDIDA RARITAai??i??!

Di Giuseppe De Cicco

Paolisi ( Bn) 3 novembre 2017

Quando ripenso ai miei primi anni al nord, mi vien quasi da ridere: le mie battaglie spese a difendere colleghi del sud ( continuo a farlo ), i risolini ironici quando parlavo in napoletano ( lo faccio ancora ), la sorpresa quando rivendicavo con orgoglio le mie radici del sud e lo stupore quando dichiaravo di essere borbonico. Continua a leggere

Giornalista? Ma mi faccia il piacere!…

erminio-de-biase

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Erminio De Biase

 

Giornalista? Ma mi faccia il piacere!…

Napoli 8 giugno 2017

Mi giunge notizia che un certo Paolo Bargiggia, il 4 giugno scorso, abbia affermato che i napoletani siano ai???solo un popolo bue che merita la sottomissione: che sa solo godere delle disgrazie altrui. (In questo caso della juventus).ai??? Continua a leggere

Cialdini non A? piA? napoletano

nocialdini
A cura di Rino Cuomo – San Nicola La Strada 26 aprile 2017
Questa meravigliosa notizia, prima mi ha incuriosito e poi mi ha fatto impazzire di gioia. La revoca della cittadinanza onoraria al generale Enrico Cialdini A? stata approvata in giunta, su proposta del sindaco De Magistris, il 20/04/2017 ed A? stata decisa “come atto di riconoscimento della memoria storica delle vittime delle stragi che il generale Cialdini ha perpetrato nel nostro territorio e nel Mezzogiorno d’Italia.”
Mi sono chiesto subito da chi e quando venne conferito questo grande onore al generale stragista. Ho fatto delle ricerche e son venuto a sapere che il 21 febbraio del 1861, fA? il sindaco di Napoli di allora Andrea Colonna conte di Stigliano a firmare l’atto di grande onorificenza per il generale Cialdini. Andrea Colonna era di fresca nomina come sindaco ed aveva abbracciato subito la nuova dinastia e per questo , in seguito, venne beneficato con il seggio senatoriale nel nuovo parlamento.

Continua a leggere

BRIGANTAGGIO FRAGNETELLESE


3abate

 

BRIGANTAGGIO FRAGNETELLESE

di Erminio de BiaseAi??

Napoli 22 agosto 2016

Il verde di queste campagne circostanti, il sangue di chi, in esse, fu barbaramente trucidato dai bersaglieri piemontesi nellai??i??agosto del 1861 ed il pallore dei volti degli scampati a quei massacri, sublimano qui, emblematicamente, il tricolore italiano. Continua a leggere

Pensieri e parole

thumbnail_IMG_8498Napoli 17 agosto 2016

ai???A cammisa ca nun voai??i?? staai??i?? cu tico,

pigliala e stracciala!

PROVERBIO NAPOLETANO

 

Sta per cominciare un altro campionato di calcio ed A? inutile nascondersi dietro un dito: il tradimento del numero 9 del Napoli ci ha feriti tutti, A? stato un pugno allo stomaco. Il problema, perA?, non sta nel trasferimento ad altra squadra, cosa normalissima nel mondo del calcio, ma per come A? avvenuto: per dirla con Dante, il modo ancor mai??i??offende. Continua a leggere