5Ai?? reggimento ai???Borboneai???

5Ai?? reggimento ai???Borboneai???

A cura di Fiore Marro

5Ai?? reggimento ai???Borboneai???

Novembre 1859: Assume il comando del reggimento di stanza in Gaeta il colonnello Francesco Cobianchi.

Maggio 1860: le quattro compagnie scelte al comando del maggiore Giovanni Marra, inquadrate in una brigata indipendente , agli ordini del colonnello Bonanno, sbarcano a Palermo e vengono aggregate alla colonna Von Mechel che umilia i garibaldesi fino a Corleone. Continua a leggere

I REPARTI DEL REAL ESERCITO BORBONICO

LA SCALA GERARCHICA DEGLI ESERCITI

 

Real Esercito Borbonico Regio Esercito Italiano
Ufficiali generali
Capitan generale
Tenente generale
Maresciallo di campo
Brigadiere
Ufficiali superiori
Colonnello
Tenente colonnello
Maggiore
Ufficiali inferiori
1Ai?? Capitano
2Ai?? Capitano
1Ai?? Tenente
2Ai?? Tenente
Alfiere
Sottufficiali
1Ai?? Aiutante
2Ai?? Aiutante
3Ai?? Aiutante
Portabandiera
1Ai?? Sergente
2Ai?? Sergente
Truppa
Foriere
Cadetto
Caporale
Carabiniere
Soldato
Ufficiali generaliGenerale d”armata con I. S.

Generale di corpo d”armata
Generale di divisione
Generale di brigata
Ufficiali superiori .
Colonnello
Tenente colonnello
Maggiore
Ufficiali inferiori
Capitano

Tenente
Sottotenente

Sottufficiali
Aiutante di battaglia
Maresciallo maggiore
Maresciallo capo
Maresciallo ordinario
Sergente maggiore
Sergente
Truppa
Caporal maggiore .

Caporale

Soldato

Il Corpo della Gendarmeria Reale

- 1Ai?? btg
apr-ott: E” di stanza a Napoli e provincia al comando del t. col. Alessandro SpanA?. Il 7 settembre, su esortazione del vicecomandante della gendarmeria gen. Gennaro Santamaria Amato, si mette agli ordini di Garibaldi, combattendo sul Volturno. Continua a leggere

II REGGIMENTO FANTERIA DI MARINA: I “MARINES” DEL SUD

Il Reggimento di Fanteria di Marina, la cui fondazione risale a Carlo di Borbone Re di Napoli (dal 1734-1759), accompagnA? tutta la vita del regno delle Due Sicilie e, persino durante il periodo Napoleonico-Murattiano (dal 1806-1808 Giuseppe Bonaparte e dal 1808 al 1815 Gioacchino Murat) esistette a Napoli un Reparto analogo di marinai e cannonieri della guardia a similitudine dei “Marine de la Garde” Napoleonici. Durante la permanenza di Re Ferdinando (Re dal 1759-1815) in Sicilia, con alterne vicende dal 1799 al 1815, parte del Reparto rimase a seguito dello stesso. Continua a leggere

ASPETTI SALIENTI DELL”EVOLUZIONE DEL REAL ESERCITO DELLE DUE SICILIE TRA IL 1830 ED IL 1861

Introduzione

Tra i primi provvedimenti adottati da Ferdinando II salito al trono lai??i??8 novembre 1830 a soli venti anni , ci fu quello della ristrutturazione dellai??i??Esercito che negli ultimi tempi aveva subito un processo involutivo veramente preoccupante. Il giovane Sovrano agAi?? con estrema decisione e severitAi?? e non esitA?, con un ordine del giorno, a chiedere le dimissioni di un gran numero di ufficiali inetti ed incapaci, richiamando in servizio, reintegrandoli nel grado e nelle funzioni, gran parte di coloro che si erano compromessi nei moti del 1820. Continua a leggere

L’ARMATA DI MARE

La naturale posizione geografica del Regno aveva da sempre favorito lo sviluppo della Marina, sia mercantile che militare. Quando Carlo di Borbone conquistA? il Regno nel 1734, la situazione era grave a causa delle continue incursioni dei pirati barbareschi, che rendevano insicure le coste ed il commercio. Addirittura, nellai??i??aprile del 1738, una squadriglia di sciabecchi algerini era entrata nel Golfo di Napoli con lai??i??intento dichiarato di rapire il Re in persona e portarlo come ostaggio al Bey turco di Algeri. Continua a leggere

4Ai?? Reggimento ai???Principessa”

532772_3580439723225_1640134716_2698559_248146760_nGennaio 1860: Comanda il reggimento il colonnello Ascanio Polizzy.

Maggio 1860: Il reggimento combatte per le strade di Palermo, eroici furono il maggiore Cetrangolo, il capitano Rapisardi, che ebbe anche il passaggio allo stato maggiore, il tenente Roberti e gli alfieri Bucca e Mannini tutti decorati con la croce di S. Giorgio, croce di Grazia fu data ai capitani Pietromasi, De Matteis e Antinolfi, ai tenenti Monteleone, Gargano e Leanza ed agli alfieri Rocchetti e Pisanelli. Continua a leggere

1Ai?? Reggimento “Re”

522221_3564999537230_1640134716_2691742_1917741692_nDicembre 1855 – Marzo 1860:Il reggimento A? inizialmente diretto dal colonnello Luigi Muti.

Marzo 1860: Il reggimento fa parte della brigata di stanza a Gaeta e rimane provvisoriamente al comando del maggiore Luigi Pacifici. Le quattro compagnie scelte fanno parte della brigata Bonanno in Abruzzo con la colonna mobile comandata da Pianell. Continua a leggere