Reggimento “ Carabinieri a piedi”

Reggimento “ Carabinieri a piedi”

 

Reale Esercito: Carabinieri a Piedi

A cura di Fiore Marro

Reggimento “ Carabinieri a piedi”

Gennaio 1860: Il reggimento è comandato dal tenente colonnello Francesco Donati.

Aprile 1860: Il reggimento fa parte del corpo di esercito di stanza in Sicilia.

Maggio 1860: Un battaglione del reggimento al comando del maggiore de Cosiron fa parte della colonna Landi inviata a contrastare l’invasione di Garibaldi. Continua a leggere

15° Reggimento “Messapia”

15° Reggimento “Messapia”

A cura di Fiore Marro

15° Reggimento “Messapia”’

Novembre 1859: Nasce il 15° reggimento Messapia e l’organizzazione ed il comando vengono affidati al colonnello Raffaele Ferrari passato al ruolo sedentario il 20 marzo 1860.

Marzo 1860: Il comando viene affidato provvisoriamente al maggiore Marquez, ex allievo della Nunziatella.

Maggio 1860: Il reggimento combatte per le strade di Catania il 31, spiccano le alte figure del maggiore Marquez e del tenente De Martino. Continua a leggere

14° Reggimento “Sannio”

14° Reggimento  “Sannio”

 

Stemma araldico della scuola  militare
“Nunziatella”

A cura di Fiore Marro

14° Reggimento  “Sannio”

Giugno 1859: viene firmato dal re il decreto che istituisce il 14° reggimento “Sannio”, il comando e l’istruzione vengono affidati al tenente colonnello Antonio Dusmet proveniente dai reggimenti della Guardia.

Agosto 1860: Il reggimento viene assegnato alla brigata Briganti a Reggio Calabria.

Il 20 agosto si trovano a Reggio otto compagnie con il colonnello Dusmet. Continua a leggere

13° Reggimento “Lucania”’

13° Reggimento “Lucania”'

 

 

Bandiera reale Due Sicilie

 

A cura di Fiore Marro

13° Reggimento “Lucania”’

Gennaio 1860: Comanda il reggimento il colonnello Floriano Jauch.

Aprile 1860: Il reggimento è di stanza a Trapani.

Ai primi del mese scoppia una piccola rivolta di poche decine di ribelli nella città ed il comandante invece di fare mantenere l’ordine chiude nel castello la truppa. Continua a leggere

12° Reggimento “Messina”

12° Reggimento “Messina”

 

Stemma dell’Esercito delle Due Sicilie

A cura di Fiore Marro

12° Reggimento “Messina”

Gennaio 1860: comanda il reggimento il colonnello Giuseppe Caldarelli , figura semiseria per qualsiasi esercito, anche quello dei soldatini di piombo, più che un soldato una macchietta, il corpo è di guarnigione in Calabria.

Giugno 1860: Assume il comando il colonnello Saverio Guarini . Continua a leggere

11° Reggimento “Palermo”

11° Reggimento “Palermo”

 

Decorazioni militari esercito delle Due Sicilie.

A cura di Fiore Marro

11° Reggimento “Palermo”

Gennaio 1860: comanda il reggimento il colonnello Ansaldo Galluppi, proveniente dalla Nunziatella come i maggiori Violante e Messina.

Galluppi fu uno dei peggiori militari facenti parte dell’esercito borbonico, comandante il reggimento di stanza a Siracusa non seppe salvare l’onore del corpo provocandone lo scioglimento e la dissoluzione. Continua a leggere

10° Reggimento “Abruzzo”

10° Reggimento “Abruzzo”

A cura di Fiore Marro

10° Reggimento “’Abruzzo”

Gennaio 1860: comanda il reggimento il colonnello Giuseppe Letizia .

Marzo 1860: subentra nel comando il tenente colonnello Carlo Grenet.

Maggio 1860: Il reggimento è di stanza in Sicilia, il 15 una compagnia del battaglione comandata dal tenente colonnello Pini combatté a Calatafimi agli ordini del capitano Gaetano De Blasi, nei giorni 27, 28 e 29 l’intero reggimento combatte eroicamente a Palermo. Continua a leggere

8° Reggimento “Calabria”

8° Reggimento  “Calabria”

A cura di Fiore Marro

8° Reggimento  “Calabria”

Settembre 1859: Assume il comando del reggimento il colonnello Girolamo Palumbo.

Maggio 1860: Il reggimento catapultato a Palermo combatte strenuamente contro le orde garibaldesche, muore il tenente Ponzè,  si battono con veemenza il colonnello Palumbo,  il capitano Iraso, premiati con la Croce di diritto di S. Giorgio, si distinguono per capacità militari i capitani Mazzotta e Billi. Continua a leggere

7° reggimento “Napoli “

7° reggimento “Napoli “

A cura di Fiore Marro

7° reggimento “Napoli “

Gennaio 1860: Comanda il reggimento il colonnello Gennaro Trucchi, promosso generale il 18 marzo 1860.

Marzo 1860: assume il comando il tenente colonnello Cesare Anguissola.

Maggio 1860: Le quattro compagnie scelte comandate dall’aiutante maggiore Pino sbarcano a Palermo con la brigata Bonanno e combatteranno con forza e onore, spicca la figura del capitano Perretti che cade ferito insieme al capitano Nota quest’ultimo morirà in ospedale a Napoli . Continua a leggere